OSAS: Sindrome delle apnee ostruttive del sonno

La Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (OSAS) è una malattia in cui il tuo respiro può diventare molto superficiale o potresti anche smettere di respirare – brevemente – mentre dormi. Può accadere molte volte a notte in alcune persone.

Tipico paziente con OSAS

L’apnea ostruttiva del sonno si verifica quando qualcosa ostruisce parzialmente o completamente le vie respiratorie superiori durante il sonno. Ciò rende più faticoso il lavoro che il diaframma e i muscoli del torace devono svolgere per aprire le vie aeree ostruite e inspirare l’aria nei polmoni. La respirazione di solito riprende con un sussulto, uno sbuffo o uno strattone. Potresti non dormire bene, ma probabilmente non sarai consapevole che questo sta accadendo.

Questa condizione può anche ridurre il flusso di ossigeno agli organi vitali e causare ritmi cardiaci irregolari.

Sintomi

I più comuni segnali di allarme per la sindrome delle apnee ostruttive del sonno includono:

  • Sonnolenza diurna o stanchezza
  • Secchezza delle fauci o mal di gola quando ti svegli
  • Mal di testa al mattino
  • Problemi di concentrazione, dimenticanza, depressione o irritabilità
  • Sudorazioni notturne
  • Irrequietezza durante il sonno
  • Problemi con il sesso
  • Russamenti
  • Svegliarsi all’improvviso e sentirsi come se stessi ansimando o soffocando
  • Difficoltà ad alzarsi al mattino

Se dormi nello stesso letto con qualcuno, probabilmente quel qualcuno lo noterà prima di te.

I sintomi nei bambini potrebbero non essere così ovvi. Possono includere:

  • Bagnare il letto
  • Soffocamento o sbavando
  • Sudare molto di notte
  • La gabbia toracica si muove verso l’interno durante l’espirazione
  • Disturbi dell’apprendimento e del comportamento
  • Problemi a scuola
  • Pigrizia o sonnolenza (spesso fraintesa come pigrizia in classe)
  • Russamenti
  • Digrignare i denti
  • Irrequietezza a letto
  • Pause o assenza di respiro
  • Posizioni di sonno insolite, come dormire sulle mani e sulle ginocchia o con il collo iperesteso

Parli con il medico se nota uno di questi problemi. Esistono molte altre possibili cause per questi sintomi.

Blocco delle vie aeree superiori nell'OSAS.
Collasso delle vie aeree superiori.

Chi è colpito dalla sindrome delle apnee ostruttive del sonno?

È più probabile che tu sia colpito da OSAS se sei sovrappeso o obeso, hai un collo grosso o largo, o hai delle vie aeree più piccole del normale nel naso, nella gola o nella bocca. Può anche accadere se hai tonsille ingrandite o troppo tessuto nella parte posteriore della gola – l’ugola e il palato molle – che scende giù e blocca la trachea. Anche una lingua più grande della media può bloccare le vie aeree in molte persone, così come un setto deviato nel naso.

La condizione è più comune tra gli uomini rispetto alle donne e la sua insorgenza diventa più probabile quando si invecchia. Ma non è una parte normale dell’invecchiamento.

Altri fattori di rischio includono:

  • Fumo
  • Diabete
  • Alta pressione sanguigna
  • Essere a rischio di insufficienza cardiaca o ictus

Diagnosi

Il medico ti farà un controllo e chiederà del tuo sonno. Potrebbe anche voler chiedere alle persone che vivono con te delle tue abitudini durante il sonno.

Potrebbe essere necessario passare una notte in un laboratorio del sonno o fare uno studio del sonno a casa tua. Verrai monitorato per misurare cose come:

  • Flusso d’aria
  • Livelli di ossigeno nel sangue
  • Patterns e movimenti respiratori
  • Attività elettrica del cervello
  • Movimenti oculari
  • Frequenza cardiaca
  • Attività muscolare

Lo studio traccerà quante volte la tua respirazione sarà stata compromessa durante il sonno.

Trattamento

Le opzioni possibili includono:

  • Perdita di peso, se necessario. Perdere anche il 10% del tuo peso può fare la differenza.
  • Evitare alcol e sonniferi, che rendono più probabile il collasso delle vie aeree durante il sonno e allungano i tempi in cui non si respira correttamente.
  • Dormire su un lato, solo se l’apnea del sonno è lieve quando dormi sulla schiena.
  • Usare spray nasali, se c’è congestione nasale o ci sono problemi ai seni nasali o che rendono più difficile respirare mentre dormi.
  • Macchina CPAP. Questo dispositivo include una maschera da indossare sul naso o sulla bocca o entrambi. Un soffiatore d’aria crea un flusso d’aria costante e continuo attraverso il naso o la bocca. La pressione dell’aria è appena sufficiente per impedire ai tessuti delle vie aeree superiori di collassare durante il sonno. Sono disponibili anche altri tipi di dispositivi per la respirazione a pressione positiva delle vie aeree, incluso il BPAP, che ha due livelli di flusso d’aria che variano con l’inspirazione e l’espirazione.
  • Dispositivi orali. Per alcune persone con apnea del sonno lieve possono essere applicati degli apparecchi dentali o dispositivi “di avanzamento mandibolare” orali che impediscono alla lingua di bloccare la gola o far avanzare la mascella inferiore in avanti. Questi dispositivi possono aiutare a mantenere le vie aeree aperte durante il sonno. Un dentista esperto in salute orale e occlusione dentale può verificare quale tipo di dispositivo è più adatto a te.
  • La chirurgia è per le persone che hanno tessuto extra o tessuto deforme che blocca il flusso d’aria attraverso il naso o la gola. Ad esempio, una persona con setto nasale deviato, tonsille e adenoidi ingrandite o una mascella piccola e ribassata, che porta ad avere una gola troppo stretta, potrebbero trarre beneficio dall’intervento. I medici di solito provano prima altri trattamenti.

Tipi di chirurgia

Questi includono:

  • Stimolatore delle vie aeree superiori. Questo dispositivo ha un piccolo generatore di impulsi che il chirurgo colloca sotto la pelle nella parte superiore del torace. Un filo che porta al polmone rileva la tua fase di respirazione. Un altro filo, che porta al collo, fornisce una leggera stimolazione ai nervi che controllano i muscoli delle vie aeree, mantenendole aperte.

Un medico può programmare il dispositivo da un telecomando esterno. Inoltre, i pazienti possono usare un telecomando per accendere il dispositivo prima di coricarsi e spegnerlo quando si svegliano la mattina.

  • Chirurgia di riduzione dei turbinati. I medici usano l’energia a radiofrequenza per restringere il palato molle nella parte posteriore della gola.
  • UPPP, o UP3, è una procedura che rimuove i tessuti molli nella parte posteriore della gola e del palato, aumentando la larghezza delle vie aeree all’apertura della gola. (UPPP sta per
    uvulopalatopharyngoplasty).
  • Chirurgia di avanzamento mandibolare/mascellare. Il chirurgo sposta la mascella, la mandibola e le ossa del viso in avanti per creare più spazio nella parte posteriore della gola. È una procedura complicata che i medici fanno solo per le persone con apnea notturna grave e problemi alla testa o al viso.
  • Chirurgia nasale. Queste operazioni correggono le ostruzioni nel naso, come un setto deviato (settoplastica).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up