Cellule di Langerhans

Le cellule di Langerhans rappresentano la terza linea cellulare dell’epidermide e non sono legate da giunzioni ad altri tipi cellulari, essendo mobili. Rappresentano il 3-4% delle cellule dell’epidermide. Si trovano nello strato spinoso e sono caratterizzate dalla presenza di lunghi prolungamenti arborizzati del corpo cellulare.

Presentano all’interno i caratteristici granuli di Birbeck foggiati a forma di racchetta da tennis, delimitati da membrana. La testa della racchetta ha un contenuto elettrontrasparente, mentre il manico, rettilineo, ha una membrana ispessita e contiene un addensamento centrale.

Le cellule di Langerhans originano da precursori presenti nel midollo osseo dal quale migrano nella cute e in altri epiteli per tutta la durata della vita. Appartengono alla linea dei monociti/macrofagi, come dimostrato anche dall’espressione di molecole del complesso maggiore di istocompatibilità di classe II (HLA-DR). Sono cellule estremamente efficienti nel riconoscere, processare e presentare antigeni ai linfociti, rappresentando così la prima linea delle difese cutanee.

Possono migrare dall’epidermide al derma e ai linfonodi regionali dove trasportano gli antigeni che hanno assunto a livello cutaneo, presentandoli ai linfociti T e innescando quindi risposte immunitarie cellulo-mediate. Le cellule di Langerhans si trovano anche negli strati superficiali della mucosa buccale, faringea, esofagea e vaginale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up